...E vide che era bello

Atti del convegno "...e vide che era bello"

edito da Cittadella Editrice nel 2005

 

Tenutosi presso la Pro Civitate Christiana nel settembre 2003.

Si riportano due estratti della presentazione firmati da Marco Marchini e da Franco Ferrari, rispettivamente, nel 2005, Presidente della Pro Civitate Christiana e Presidente dell’Associazione Amici dell`Osservatorio della Pro Civitate Christiana

"E’ con la stessa gioia con la quale ho aperto il convegno “... e vide che era bello” nel settembre 2003, che ora presento la pubblicazione che documenta il lavoro di quei giorni. L’iniziativa segnala la ripresa - dopo la lunga interruzione del terremoto del ’97 - di un settore, l’Osservatorio Cristiano, che per la Pro Civitate Christiana è di vitale importanza. L’Osservatorio è nato da un’idea del nostro fondatore don Giovanni Rossi: raccogliere attorno alla figura-persona del Cristo ciò che, lungo i secoli, l' arte ha illustrato, la musica ha cantato, la letteratura ha scritto. Come gli osservatori astronomici puntano i loro telescopi per scrutare i cieli e contare le stelle, cosi questo nostro Osservatorio doveva far convergere lo sguardo sulle opere artistiche, musicali, letterarie che tutti i popoli della terra hanno innalzato a Cristo Signore nel corso della storia." [...]
Marco Marchini

"Il Consiglio direttivo della nostra Associazione, nata nel 2000 e che nel 2005 stava ancora muovendo i primi passi per realizzare le sue finalità di sostegno all’attività dell’Osservatorio cristiano, accolse con entusiasmo la proposta di coinvolgimento organizzativo per la realizzazione del Convegno “... e vide che era bello”, fatta da Antonio Lova, ideatore dell’iniziativa. L’essere co-promotori del Convegno ci sembrò una buona opportunità di intervento per sostenere la ripresa di attività dell’Osservatorio, ma anche per far conoscere a livello nazionale l’Associazione e le sue finalità. Il successo dell’iniziativa fece nascere subito, tra gli organizzatori e tra i partecipanti, due proposte: la prima, proseguire il discorso su arte e sacro, dando continuità a questo primo appuntamento; la seconda, raccogliere le relazioni in volume affinché restasse la documentazione di un lavoro significativo. Entrambi gli auspici hanno trovato la realizzazione." [...]
Franco Ferrari

Edizione Associazione: